Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.

GI GENIUS: L’Intelligenza Artificiale applicata all’endoscopia digestiva

Per fornirti un servizio di prevenzione e cura sempre più efficiente e orientato alle moderne tecniche di diagnostica, abbiamo implementato il nostro Ambulatorio di Endoscopia Digestiva con l’Intelligenza Artificiale GI GENIUS, un sistema che, durante la colonscopia, consentirà allo Specialista di individuare anche le più piccole lesioni e fornire, istantaneamente, una caratterizzazione delle stesse.

Il sistema GI GENIUS consentirà di individuare, in maniera precoce e con maggior accuratezza, le lesioni precancerose e altri tipi di anomalia della mucosa, come i polipi colorettali di qualsiasi forma, dimensione e morfologia, che, se trascurate, potrebbero nel tempo evolvere negativamente in Cancro del Colon retto.

GI GENIUS aumenterà sensibilmente il tasso di rilevazione dell’adenoma (ADR) e ti consentirà di effettuare la tua prevenzione in maniera efficace e sicura, senza sostenere ulteriori costi rispetto alla classica colonscopia.

l cancro Colorettale

Il cancro colorettale (CCR) è la seconda forma di tumore più comune in Europa e la terza forma di tumore più comune a livello mondiale, con 1,8 milioni di nuovi casi ogni anno.1 Il tasso di incidenza del CCR in Europa è di 60,3 nuovi casi ogni 100.000 persone, rispetto ai 19,3 nuovi casi nel mondo.1 Il rischio di sviluppare il cancro colorettale nel corso della vita è pari a circa 1 su 22 (4,49%) per gli uomini e 1 su 24 (4,15%) per le donne.2 I tassi di mortalità legati al CCR in Europa sono di 29 persone su 100.000 abitanti e sono più elevati negli uomini rispetto alle donne (31,7 contro 26,5).1 I tassi di incidenza e mortalità variano significativamente a livello globale, con i valori più elevati osservati in Australia, Nuova Zelanda, Europa e Nord America.3

Oltre il 90% dei carcinomi colorettali sono adenocarcinomi rilevabili da procedure di screening colonscopico.7 Una volta individuato, il tasso di sopravvivenza a cinque anni per il cancro del colon è pari al 90%.8 Lo screening regolare è essenziale nella prevenzione del CCR, poiché i polipi possono richiedere da 10 a 15 anni per svilupparsi e vengono facilmente rimossi nei primi stadi della malattia.

L’importanza dell’ADR

Il tasso di rilevamento degli adenomi (ADR) può tuttavia variare notevolmente tra gli endoscopisti. Uno studio condotto su oltre 300.000 colonscopie eseguite da 136 gastroenterologi ha evidenziato un range di ADR compreso tra il 7,4 e il 52,5%.7 Il successo di una colonscopia dipende da numerose variabili, tra cui ad es. l’ADR dell’endoscopista, l’ora del giorno o lo stato di affaticamento del medico, le apparecchiature utilizzate o la popolazione di pazienti.9 Inoltre, migliorando l’ADR dell’1% si ottiene una riduzione del rischio di CCR del 3%.10

Il ruolo dell’intelligenza artificiale

L’intelligenza artificiale, come il modulo di endoscopia intelligente GI Genius™, assiste il medico durante l’esame endoscopico analizzando il flusso di immagini e sovrapponendo un fotogramma su eventuali lesioni, comprese quelle a morfologia piatta (non polipoide), in tempo reale. Agisce quindi come un secondo osservatore virtuale sempre vigile e aiuta a rilevare lesioni e anomalie durante lo screening endoscopico. Le prove disponibili rivelano che gli endoscopisti in alcuni casi non rilevano alcune lesioni del colon11. Un esame colonscopico non ottimale può provocare tumori di intervallo, che sono tumori del colon-retto (CRC) che si verificano dopo una colonscopia e prima del successivo esame di sorveglianza e sono solitamente dovuti alla mancata individuazione e/o alla resezione incompleta dei polipi premaligni 12. Standardizzare la qualità della colonscopia e quindi ridurre il numero di adenomi/polipi mancati è un obiettivo auspicabile 13.

Il modulo di intelligenza artificiale GI Genius™ e le sue prestazioni sono stati oggetto di numerosi studi clinici.

Nella metanalisi condotta da Spadaccini et al.14 si evidenzia quanto la sensibilità di Gi Genius™ sia risultata clinicamente rilevante (99,7%) poiché il rilevamento dell’IA avviene indipendentemente dalla forma, dalle dimensioni, dalla posizione e dall’istologia della lesione. Inoltre il tempo di reazione dell’intelligenza artificiale è più veloce rispetto agli endoscopisti nell’82% dei casi.

Nello studio di Hassan et al 15 si evidenzia inoltre che l’utilizzo di GI Genius™ CADe porta ad un aumento assoluto del 14% dell’ADR

Secondo lo studio di Wallace et al. 16, l’adozione di GI Genius™ ha ridotto il rischio di perdita di neoplasia colorettale di circa il 50%, rispetto a una colonscopia standard. Inoltre, l’utilizzo di GI Genius è stato associato ad una riduzione statisticamente significativa del tasso di falsi negativi, cioè quei pazienti che sono stati trovati senza adenomi o carcinomi alla prima visita e sono stati trovati con almeno 1 lesione neoplastica alla seconda visita.

L’utilizzo del modulo di intelligenza artificiale Gi Genius™ risulta quindi fondamentale nel miglioramento della qualità della colonscopia .

  • 1 http://www.crcprevention.eu/index.php?pg=colorectal-cancer-epidemiology
  • 2 https://www.cancer.org/cancer/colon-rectal-cancer/about/key-statistics.html
  • 3 https://www.uptodate.com/contents/colorectal-cancer-epidemiology-risk-factors-and-protective-factors
  • 4 http://www.pathologyoutlines.com/topic/whostomach.pdf
  • 5 https://www.cancer.org/cancer/colon-rectal-cancer/about/what-is-colorectal-cancer.html
  • 6 https://www.cancer.org/cancer/colon-rectal-cancer/detection-diagnosis-staging/screening-tests-used.html
  • 7 Corley DA, Jenson CD, Marks AR JR, et al. NEJM 2014;370:1298-306.
  • 8 https://www.cancer.org/cancer/colon-rectal-cancer/detection-diagnosis-staging/detection.html
  • 9Lee et al. Am J Gastroenterol. 2011;106(8):1457-65. doi: 10.1038/ajg.2011.87.
  • 10 Aslanian HR, Shieh FK, Chan FW et al. Am J Gastroenterol. 2013 Feb;108(2):166-72. doi:10.1038/ajg.2012.237.
  • 11 Milluzzo, S. M., Cesaro, P., Grazioli, L. M., Olivari, N., & Spada, C. (2021). L’intelligenza
  • artificiale nell’endoscopia del tratto gastrointestinale inferiore: lo stato attuale e le prospettive
  • future. Endoscopia clinica, 54(3), 329-339.
  • 12Taghiakbari, M., Mori, Y., & von Renteln, D. (2021). Colonscopia assistita da
  • intelligenza artificiale: una revisione dello stato attuale della pratica e della ricerca.
  • Giornale mondiale di gastroenterologia, 27(47), 8103.
  • 13 Misawa, M., Kudo, S. E., Mori, Y., Maeda, Y., Ogawa, Y., Ichimasa, K., … & Mori, K.
  • (2021). Stato attuale e prospettive future sull’intelligenza artificiale per l’endoscopia inferiore.
  • Endoscopia digestiva, 33(2), 273-284.
  • 14 Spadaccini, M., Iannone, A., … & Repici, A. (2021). Rilevamento assistito da computer rispetto all’imaging avanzato per il rilevamento della neoplasia del colon-retto: una revisione sistematica e una meta-analisi di rete. The Lancet Gastroenterology & Hepatology, 6(10),
  • 15 Repici, A., Wallace, M. B., East, J. E., Sharma, P., Ramirez, F. C., Bruining, D. H., … & Hassan, C.
  • (2019). Efficacia della formulazione perorale di blu di metilene per la colonscopia di screening.
  • Gastroenterologia, 156(8), 2198-2207.

Notizie e Aggiornamenti

Dai nostri dottori